lunedì 11 maggio 2015

La raffinatezza della speculazione alle spalle di Expo 2015

Parlare di bufale e disinformazione su Facebook è ormai peggio che sparare sulla Croce Rossa. Il vero danno per l'informazione, è proprio l'arroganza con cui sempre più spesso ogni situazione, purchè a elevata visibilità mediatica, viene strumentalizzata per fini personali.

In questo momento, niente può essere meglio di Expo 2015 per chi non chiede meglio che ottenere un po' di pubblicità a buon mercato.

Facile quindi per gli autori di Ciboprossimo accusare l'evento di rinnegare sin dalle origini il proprio credo, accusandolo senza appello di aver strappato terreni dichiarati senza esitazione come agricoli, in favore di quella che piace tanto definire speculazione.

Utile probabilmente La raffinatezprecisare, come in realtà l'unica speculazione sia da parte di chi prova a spacciare per agricoli terreni dove per decine di anni ha invece operato una raffineria grande come una città. 

Nessun commento: